Linea Sottile

Donne che fanno il primo passo in amore… Perché no?

Care mie amiche timidone, questo articolo fa proprio al caso vostro!

Situazione tipo: “C’è un ragazzo con cui lavoro insieme che mi sembra un tipo interessante, già ci conosciamo, ci parliamo spesso, ma non avrò mai il coraggio di dirglielo, quindi neanche ci provo!!”

Consiglio tipo: “Trova il coraggio e fai il primo passo. Fagli capire che ti interessa in qualche modo. Chiedigli di bere qualcosa insieme al di fuori del lavoro, o di fermarvi a fare semplicemente due chiacchere appena finito il turno!! Oppure…(se farai questa cosa, riceverai il “Premio al Coraggio Megagalattico!!) chiedigli il numero di telefono!!”

Risposta più gettonata num.1.: “No, non esiste! Sono donna, è lui che deve fare il primo passo.”

Risposta gettonata num. 2.:”Il tipo non mi ha dato nessun segnale, quindi, sicuramente, non gli piaccio!!”

ALT!! FERMI TUTTI!! ALLARME ROSSO!! SIRENA SQUILLANTE! STOOOOP!!

Ma dove sta scritto che è lui che deve fare il primo passo? Sempre e comunque e necessariamente sempre e solo lui, per sempre lui??!!

Avete ragione, per carità, ce lo hanno insegnato! Lo so bene, che è così dai tempi dei tempi dei nostri trisavoli, bisnonni, nonni, genitori, ecc. e alla loro epoca, avevano ragione, funzionava proprio così, era strano chi si comportava diversamente!

Ma ora siamo nel 2021!! Ve lo ricordate?

All’epoca non esisteva a momenti neanche il telefono, e una volta scambiato il primo bacio, si era praticamente già sposati, e se non ci si sposava nella maggior parte dei casi non si poteva neanche andare al sodo, per dircela tutta!

Io penso che a quei tempi, l’uomo era necessariamente più maturo, o almeno così doveva far sembrare che era, come lo richiedeva la società, il tempo, l’epoca appunto.

E quindi a cosa puntava? A cercar moglie!!

Il lavoro nella maggior parte dei casi lo avevano già trovato, era anche più facile trovarlo certo (Ma questo è un altro argomento di cui ci occuperemo più avanti). E quindi la prima, la seconda, la terza al massimo, che gli faceva battere il cuore, era certamente quella giusta, o comunque ci diventava!!

Comunque, c’era sta smania di metter su famiglia, e in un epoca in cui era richiesto che l’uomo facesse il gentiluomo (giustamente!!) era lui a chiedere a lei di uscire!

Se non addirittura a suo padre!! Era la normalità!

ORA NO. TOGLIETELO DALLA TESTA MIA CARA AMICA.

Mi correggo dai, non sempre!

Si Mia cara, via le scuse, via le paranoie, puoi fare il primo passo anche tu!

Ma tranquilla, non ti chiedo di andare a chiedere la mano ai suoi genitori.

Puoi semplicemente fargli capire che lo reputi interessante, mandandogli i segnali giusti!!

PUOI FARLO!

Come fargli capire che mi piace?

Mia cara signorina, una cosa ti deve essere chiara, a volte fai il primo passo senza neanche esserne consapevole…. “E quando lo faccio?”

Ora te lo dico.

Lo fai tutte le volte che parli con lui per fargli sapere che sei interessata a qualcosa, e guarda la casualità, i vostri interessi sono simili se non identici!! Come ad esempio, “andare al cinema per vedere un film che è uscito da poco” o “andare in centro a provare un locale nuovo”, e guarda la il caso non sapete con chi andarci…

Stai forse sperando che il tipo in questione si propone di accompagnarti??

Lo fai anche (qui mi capirete meglio!) quando sempre casualmente passate al posto dove si trova lui. Birichine!! Eh si! Quello è un gran bel primo passo.

Magari poi ci andate tutte in tiro, e cercate incessantemente il suo sguardo tra la gente.

Eh si! Noi donne non amiamo essere esplicite, perché ai tempi nostri, più maliziosi che mai, se una donna va da un uomo e gli dice “Mi piaci!”, quest’ultimo la potrebbe vedere come una “sveltina facile” e aggiungo sempre il termine potrebbe costui, “quagliare” per poi sparire nel nulla. PUFF.SVANITO.

Ma io vi dico una cosa…

Se l’interesse è corrisposto, si vede, si sente, lo percepisci anche tu e soprattutto va di pari passo in entrambi le direzioni.

Mio nonno diceva sempre “Il Buongiorno si vede dal mattino”.

Si amica, si vede subito, all’inizio, dopo qualche tuo passo che lui se è intelligente e degno di te, percepirà. E così non si farà sfuggire l’occasione (certo è, che di dobbiamo trovare davanti anche un tipo SVEGLIO!!. Ma credo che nessuna di noi vuole uno che dorme no?) e un passo lo farà poi lui, poi uno di nuovo tu, poi due lui, poi uno tu, poi (Mi sembra giusto!) tre lui (Lo vogliamo gentiluomo questo uomo giusto?), e la cosa poi andrà da sé!!

Non fatevi bloccare dalla paura di tentare!

Ci avete mai pensato? Se il tipo che ci interessa è un timidone e vi vede troppo bella per lui, quanto irraggiungibile? E non ci pensa proprio a fare il primo passo verso di voi? Ci facciamo sfuggire un’occasione? No.

Basterà un tuo passo o forse anche mezzo per sbloccarlo!

Invece… state alla larga da chi:

– Fa finta di non capire! Ti fa rimanere con il dubbio “Mi sarò fatta intendere bene?”.

Non sai se sei stata rifiutata, se il tipo ha capito o no. Non dice niente e tu rimani nel limbo. Risponde vagamente, tenendoti in sospeso.

NO! SCAPPA! SEI UNICA! SEI RARA! HAI UN VALORE! NON SEI UN OPTIONAL!

Magari si ti trova carina, ma deve vedere come gli va un’altra situazione.

E TU NON SEI LA SECONDA SCELTA DI NESSUNO!

-“Mi piaci ma non sono la persona giusta per te, però ti voglio, ma non funzionerebbe, però…possiamo provare… con calma…ma se va male io ti ho avvisato

-“Si si, mi piaci e non poco, ma facciamo con calma…andiamoci con i piedi di piombo…esco da una storia importante…ho bisogno di ritrovare un po’ me stesso, stare con gli amici, queste cose così…”

MEGA CAZZATA! Chi ti vuole davvero, ti vuole anche se è uscito da poco da una storia conBelen in persona.

CHI TI VUOLE DAVVERO NON TI LASCIA SCAPPARE!!

Certo amiche che esiste il “Andiamoci con i piedi di piombo”, ma è ponderato da entrambi le parti. C’è comunque il frequentarsi e il cercarsi regolarmente, un interesso vero a conoscersi, graduale certo, ma c’è, esiste vero e proprio, che tende alla crescita del rapporto. Non è un Andiamo a pascolare dove cavolo ci pare e poi torniamo dal pastore!!

Andiamoci piano ma siamo presenti!!

Sapete, ho da sempre tanta stima (per la pazienza!) e tenerezza allo stesso tempo per chi ama inseguire i ragazzi sfuggenti, giustificando ogni loro mancanza, ogni volta che le hanno fatto stare male.

A Viterbo c’è un detto Daje e daje le cipolle diventano aje”, che significa: a furia di insistere si raggiunge l’obiettivo! E sono convinta che qualcuna di voi che sta leggendo questo articolo ha raggiunto il suo tipo ideale insistendo e insistendo!

Ma quante siete? Sono casi rari a mio parere e voi ragazze terribilmente pazienti! Ma comunque degne della mia stima e sicuramente di tutte le donne che stanno leggendo questo articolo.

Ragazze Mie per tutto il resto, seguite la vostra pancia, le vostre sensazioni, e difficilmente sbaglierete.

Se credi che questo articolo possa aiutare anche una tua amica, condividilo sui social e taggala!!

Vostra e super vostra Linea sottile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *