Linea Sottile

Come vivere bene il Natale in coppia

Il Natale è un momento molto atteso e felice ma può essere anche un motivo di forte stress, soprattutto per la vita di coppia. Conciliare famiglia e vita di coppia non è sempre facile sotto le feste.

“Dai miei o dai tuoi?”

Il Natale può essere una festa fantastica da passare con il proprio partner, ma può anche diventare una terribile fonte di problemi: decidere se partecipare o no a cene, pranzi e impegni della famiglia dell’uno o dell’altro può essere complicato. “Dai miei o dai tuoi?” la domanda che ricorre maggiormente, che sembra voler dire “dobbiamo scegliere a chi volere più bene” è una dei maggiori motivi di lite fra le coppie sotto le feste.

Molte coppie si separano durante le festività natalizie . Avere parecchi giorni liberi da passare insieme si unisce al fatto di dover prendere decisioni sconvenienti, e spesso problemi e discussioni lasciate in sospeso tornano a galla provocando problemi. Ma non ci scoraggiamo, perché anche sotto l’albero o a casa dei parenti è possibile vivere momenti romantici. O quasi. Si possono comunque creare nuove tradizioni e legami, solo loro, con i parenti e con gli amici di entrambi.

Senza ombra di dubbio però, se la coppia ha una relazione sana, basata sul rispetto, la comprensione, la comunicazione e soprattutto la buona abitudine di non lasciare litigi in sospeso, non avrà nessun problema a muoversi fra le piccole insidie del Natale ed è certo che non si separerà a Natale.

Importante è pianificare gli impegni di questi giorni di festa, ricordandosi di riservare ogni giorno momenti solo per la coppia.

La prima cosa da fare è cercare di parlare di come si intende passare la cena della vigilia o il pranzo di Natale con sufficiente anticipo, senza la tensione che si accumula nei giorni precedenti alle feste.

Se si sta insieme da poco..

Se si sta insieme da poco, la scelta di passare la notte del 24 e/o il 25 dicembre insieme o separati è molto soggettiva e dipende da tanti fattori, come, se si è già incontrata la famiglia di lei o di lui e se si vive nella stessa città o molto distanti.

Quelli che non si sono mai presentati alle rispettive famiglie, in genere, non approfittano del giorno di Natale per farlo. Giustamente preferiscono rimandare l’incontro a dopo le feste, per renderlo meno formale, con meno parenti e meno problemi legati allo scambio dei doni.

D’altro canto, presentare il proprio partner la notte di Natale può essere anche presa come un’occasione a favore della coppia. Il fatto che ci sia più gente intorno e un buon motivo per festeggiare, può rendere l’incontro più facile da gestire.

Se si sta insieme da più tempo..

Chi invece, già frequenta la casa e la famiglia del partner, in genere, sceglie di stare insieme dividendo i momenti importanti equamente, quindi, si tende a passare la Vigilia con una famiglia e il giorno di Natale con quella dell’altro, ma l’organizzazione può variare se ci sono genitori lontani, figli e fratelli che vivono fuori sede, ecc.

Le preferenze andrebbero accordate in base al gradimento, ma anche considerando chi dei due ci tiene di più. 

Molti litigano per questioni di questo tipo, anche fortemente, altri riescono a organizzarsi in maniera più tranquilla. Le famiglie spesso non aiutano. Molte entrano in competizione. Cosa dovrebbe facilitare le decisioni? Decisamente il buon senso. 

Laddove sia possibile, anche se non si condivide il pranzo di Natale o la cena con i genitori dell’altro, bisognerebbe comunque passare a trovarli, portando dei fiori o un dolce per fare gli auguri. 

Per questo la cosa importante è tener conto di tutte le esigenze, essere coscienti delle situazioni e dei sentimenti del partner come dei propri e scegliere la soluzione che sia la migliore per entrambi.

Passare le feste ognuno con la propria famiglia o unirle in un’unica festa se si conoscono e vanno d’accordo, possono essere delle opzioni.

Le cose da ricordare sotto le feste in coppia sono:

  • Ascoltare le ragioni del partner e comprenderle;
  • Non cedere né alle pressioni né al rancore serbato per altre questioni durante l’anno;
  • Portare avanti la decisione presa come coppia.

Non ci sono regole o ricette, ma è bene ascoltarsi e accontentarsi reciprocamente.

In molte coppie, quelle poi destinate a dividersi, vige anche la regola del più forte che decide, organizza, programma. Uno stabilisce, l’altro subisce, si accontenta. (per approfondire l’argomento puoi leggere i miei articoli Quando finisce un Amore? e Fine di un storia: chi soffre di più? Lei o lui?)

Il ruolo degli Amici

Un ruolo importante anche per le feste sono gli Amici, i quali rappresentano una fonte incredibile di ricchezza per la coppia che non può e non deve alimentarsi solo di sé stessa. Per questo i rispettivi conoscenti vanno vissuti e coinvolti nelle feste. Una partita a carte con cena tutti insieme ad esempio. Si può approfittare per presentarsi i rispettivi amici e fare in modo che nasca della simpatia. 

Tu e il tuo partner come affronterai le Feste quest’anno? Dai tuoi o dai suoi? Raccontamelo qui sotto nei commenti.

Linea Sottile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *